Marketing email: come renderle efficaci

Personalizzazione, lunghezza, componente visiva: scrivere email di marketing che il destinatario abbia davvero voglia di aprire e leggere è tutt’altro che semplice. Abbiamo raccolto qualche tip per aiutarvi a farlo al meglio. 

preview-01
Credits

Riceviamo continuamente decine di email commerciali, la maggior parte delle quali finisce direttamente nel cestino senza essere neanche aperta.

Lo facciamo di continuo, ma quando ci troviamo dall’altro lato – cioè a preparare un’email commerciale da inviare a clienti e prospects – non possiamo fare a meno di chiederci come stimolare l’engagement di chi riceve la nostra “lettera”.

Che si tratti di una promozione o del lancio di un nuovo prodotto, il “contenitore” è importante quanto il contenuto. Ecco i nostri suggerimenti per creare email interessanti ed efficaci.

Cominciamo dal principio, o meglio dal titolo: è il primo elemento che salta all’occhio, la “vetrina” dell’email, che determina l’apertura o meno del messaggio. Come scrivere un titolo attraente? Andando dritti al punto, indicando il motivo dell’invio della mail: si tratta di un flash sale, uno sconto molto consistente per un periodo limitato di tempo? Indicare la percentuale di sconto offerta e il numero di giorni (meglio ancora, di ore) durante i quali sarà attivo favorirà sicuramente l’interesse.

Se ci aspettiamo che il prospect utilizzi parte del suo tempo per leggere la nostra email, in cambio dobbiamo offrire qualcosa che ne valga la pena.

Un altro aspetto fondamentale è… l’aspetto. Un’immagine gradevole, meglio ancora una .gif, ma soprattutto poche righe di testo. Raramente siamo disposti a soffermarci a lungo su un’email commerciale, è bene che il contenuto sia già a prima vista breve e mirato.

Continuando a “scendere”, dopo il testo e l’immagine è importante che il prospect sia invitato ad una call to action: un pulsante che connetta alla pagina dedicata del nostro sito web o ad una newsletter attraverso la quale ricevere ulteriori offerte, l’importante è che l’email abbia un inizio (il titolo), una parte centrale (il testo con l’immagine) ed una fine, ossia il “cosa” ci si aspetta che venga fatto una volta finita la lettura.

L’ultimo (o quasi) suggerimento è quello di personalizzare l’email. Rivolgersi al destinatario per nome e “premiarlo” con offerte mirate, ad esempio per il suo compleanno, favorisce l’interesse e l’engagement.

L’alleato migliore per una strategia di marketing email è uno strumento che velocizzi ed ottimizzi il processo, che a partire dalla raccolta e dall’analisi dei dati faciliti il lavoro del team marketing.

Abbiamo sviluppato sul nostro software CRM una dashboard che consente di creare ed inviare email commerciali in modo semplice e veloce, ma non solo: attraverso la Marketing Dashboard di Evolutivo è possibile monitorare le prestazioni delle email inviate, favorendo così la messa a punto di una strategia davvero efficace in termini di engagement… e di vendite!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s