coreBOS story: gennaio 2015

Nona parte della coreBOS story, con le novità di inizio 2015. L’articolo originale in inglese è disponibile sul blog ufficiale del progetto.

93e3b207e584c9eb079076e7a8d597cfa34c1c8e-january.jpeg

Questo mese si è rivelato abbastanza lento, con noi impegnati ad imparare il nuovo eventing system, creando esempi e nuovi eventi per coprire le richieste tipiche per le quali solitamente dovevamo modificare il codice di base, ma abbiamo comunque fatto alcuni interessanti miglioramenti.

Migliori funzionalità di fusione per OpenOffice

  • Abbiamo aggiunto esempi, documentazione e macro file per aiutare con i campi di testo multilinee (descrizioni e indirizzi).
  • Abbiamo cambiato la dipendenza oo-merge su pczlib con il più veloce e nativo PHPZIP.
  • Applicazione diretta dei cambiamenti sulla lingua oo-merge per tutte le lingue supportate.

Sebbene si tratti di una funzionalità base se comparata alla nostra integrazione OpenOffice Document Generator, è comunque uno strumento molto potente e semplice da usare.

Caricamento massivo di immagini sui prodotti con trascina e lascia (drag and drop)

Creazione veloce su popup

Vi è mai capitato di imbattervi nel caso in cui avete la necessità di selezionare un record da un modulo, ma il record non esiste ancora? Certo, potreste aprire una nuova scheda nel browser, creare il record e ricaricare la pagina di selezione, ma se questa situazione capita spesso potete anche attivare lo strumento quick create popup, così come spiegato nel video qui sotto.

Indirizzi Contacts/Account/Vendor su Inventory Modules

Selezionare indirizzi di spedizione o fatturazione per contatti/account/venditori sui moduli di inventario

Evento coreBOS.filter.editview.setobjectsvalues

Questo era un evento molto utile nel momento in cui l’abbiamo creato, in quanto permette ad ogni sviluppatore di impostare valori avanzati di default per ogni campo su un modulo, in base alle diverse condizioni che l’utente potrebbe aver specificato.

Se ne può vedere un esempio sulla directory HelperScripts:

Ora, coreBOS ha il campo mapping business map che permette di farlo senza neanche operare sul codice. Parlerò di questa funzionalità in alcuni post quando arriveremo alla creazione delle business maps.

A proposito, in quel momento il concetto, la funzionalità e il codice delle business map erano già in via di sviluppo.

Alcuni altri

  • Eliminazione di avvisi, note, MySQL strict e pulizia del codice (questa è ancora oggi una costante mensile).
  • Sicurezza e ottimizzazione
  • Traduzione e supporto per caratteri speciali
  • Correzione del comportamento quando si preme Invio sulla ricerca avanzata
  • Aggiunta dei venditori sul calendario. Grazie MSL!
  • Add vendors to the calendar. Thanks MSL!
  • Funzione per sviluppatori getUItypeByFieldName.
  • Esecuzione automatica del codice javascript incluso nel contenuto Detail View Widget
  • Aggiunta della classe noprint sul mail manager per consentire la stampa di e-mail individuali
  • Vendor Related List sui Contacts
  • Sistemazione della formula del workflow: eliminazione delle newlines html e conversione delle stringhe vuote in spazio per evitare di analizzare errori

Grazie per aver letto!

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s